crucciGli amori hanno una data di nascita e, spesso nostro malgrado, una data di “morte”…

Il lasso di tempo che intercorre tra le due date è la vita di quell’amore.

Spesso questi amori sono delle iperbole : ad un certo punto precipitano dopo aver toccato quote molto alte.

Gli amori finiscono per tanti motivi : spesso ci ostiniamo a tenere in vita, cercando di animare scheletri, che ormai meriterebbero di essere solo seppelliti, per ostinazione, perchè non ci vogliamo rassegnare che o noi o il partner non hanno dato a sufficienza.

E allora i due si perdono, si allontanano spesso giorno dopo giorno senza accorgersene o, accorgendosene, senza fare un solo passettino per dar vita a quell’amore….

Ci sono persone che non cambiano mai : nelle piccole e nelle cose grandi commettono sempre gli stessi errori…

Ci sono persone che si aggrappano all’amore, ma non sanno coltivarlo, sanno solo perderlo.

Il tempo passa e l’amore si spegne…

perchè si sono sommati troppi errori uno su l’altro senza accorgersene…

perchè non si è saputo o non si è riusciti a valorizzare l’altro a sufficienza, a coltivarlo, amarlo, rispettarlo…

A volte non serve neppure accorgersene prima…neppure quando si cerca di cambiare…

E poi si resta tristi….qualcosa ci tormenta dentro…

ma è l’amore che abbiamo perso a farci tanto male o l’abitudine che ci fosse un amore…????

Sarebbe ironia della sorte se fosse così…e molto triste a essere sincera….

La mia vita prosegue come sempre,  tranne per quella stella che per me era importante…

la sua presenza nella mia vita era tutt’altro che una semplice abitudine…

Video importato

YouTube Video



2 Commenti to “Amore o abitudine…”

  1.   arial Says:

    Amore o abitudine?
    Vedrai che andrà meglio. Vedrai che non tutti i giorni sono uguali. Quando meno te lo aspetti, quando non lo aspetterai nemmeno più arriva una stella a illuminare la tua vita.
    Ciao D.I.

  2.   Gautier Says:

    …ogni amore, ogni sentimento provato non è mai sprecato, e che anche se finisce o la persona a cui è rivolto non lo vuole, ti rimane appiccicato addosso, ti arricchisce e vola in un contenitore universale che nutre tutti gli esseri umani.
    Non è mai banale ricordare quella bellissima considerazione di Fabrizio De Andrè che recita "io mi dico è stato meglio lasciarci che non esserci mai incontrati"…
    un sorriso
    Gautier